Archive for settembre 2016

Ci proverò ad odiare. Se non ci riuscirò, mio malgrado, dovrò amare.

Vaf*anculo. Dovrei dormire a quest’ora invece di pensare a soffrire. 

E niente, sto realizzando che sei ancora sofferenza, atroce sofferenza. 

Soffro pensando a te che ti fai male inciampando mentre gareggiavamo su quella scalinata del castello di Praga. Quella caduta, è colpa mia. Non riesco a non farmene una colpa. Quella corsa mi dice tutto di noi. Davvero, tutto. Tutto di te. Tutto di me. Tutto di noi.

In realtà sto molto meglio nel mio quotidiano e se mi vedessi in questi giorni, so che sapresti anche essere fiera di me. 

Ne avrei mille da dire perché nei tuoi confronti nutro tutta la scala dei sentimenti con tutte le sfumature annesse.

E va bene così. Mi basta sentirlo ora, non ho più l’esigenza di doverne parlare o tentare di convincere qualcuno che sia così.

Promessa: amiamoci. Amiamo noi stessi, amore mio, e andiamo a realizzare i nostri sogni. 

Insieme o distanti non ha importanza. La vita è fantastica, la vita è una danza.

E io tifo ancora per te. 

🙂 Buonanotte 

Tu mi hai scelto

​Tu mi hai scelto. Mi hai allungato la tua mano quel giorno del matrimonio. Tu hai scelto me. E mi hai scelto ogni giorno che decidevi di amarmi. Io non riuscivo a dare valore a questa cosa. Convinto che le persone lo fanno perché si sentono sole. Perché io ho fatto così con Jessy.

Mi hai insegnato ad amarmi. Io voglio e posso amarmi perché sto realizzando che ho ricevuto quell’amore di cui tanto avevo bisogno. La strada è lunga ma tu mi hai aperto il cuore e gli occhi. Ed è ovvio che voglio che tu sia felice, non giudicare i miei gesti. Un giorno so che li capirai se avrai capito quanto profondo era il mio dolore. 

Mi hai dato SPERANZA, mi hai insegnato che se guardi dentro te, si possono cambiare le convinzioni di una vita.

Come posso non amarti per questo.

A prescindere che sarai la mia vita o quella di qualcun altro.

Non posso più mentire, non è stato colpo di fulmine ma giorno dopo giorno, il destino mi ha giocato un brutto scherzo. 

Pensavo fossi solo una ragazza da portare a letto, e invece hai cambiato il mio sentimento quotidianamente con il semplice essere te. Mi sono innamorato di te e poi ti ho amato. Ora ti amo più che mai, come amo l’idea di te. Io non credevo più a tutto questo, non credevo più alle lacrime per amore, non so più cosa dovrei fare. 

Io credo ancora che torneremo insieme ma dovrei accettare che non sarà così. Mi hai detto che i tuoi sentimenti sono cambiati, che dovrei farmene una ragione e allora perché perché perché nemmeno ora riesco ad ascoltarti?!?!?! 

Davvero darai quello che hai dato a me a qualcun altro?! Davvero amore mio?

Perché mi illudo che stai solo cercando di farmela pagare?! Credo forse di essere speciale? O credo talmente tanto in te da sperare che se quella volta che hai deciso che ero tuo in fondo al cuore lo pensi ancora?!

Hai una vaga idea di che montagne hai mosso dentro di me?!?! Davvero pensi che non abbia fatto niente per noi?!?! 

Ti ho deluso e ti ho ferito e questo forse è l’unico modo che ho per farmene una ragione. 
‘L’amore mio per sempre sempre?!?” 

Quelle parole pronunciate in maniera così innocente mi sciolsero il cuore, quelle parole che sento ancora nella mia testa e alle quali credo ancora. Voglio cullarmi voglio cullarmi in questo ricordo pensando che ci credi ancora anche tu.

Come diavolo hai fatto? Sei andata oltre con facilità?! Secondo me non è così…eccheccacchio!

Perché TU non mi hai detto niente a riguardo di lui e di “voi” ma ha parlato solo lui?!? 

Spiegatemi sta cosa: se mi scrivi è solo peggio, quindi scrivo a lui. La tresca c’è e mi negate spiegazioni, poi alla fine avevo visto che c’era qualcosa ma non mi “dovevi più niente?!”

O forse l’hai fatto per non ferirmi ancora di più? 

Buttarmi via non è più concepibile 

Sarebbe un insulto all’amore che mi hai dato

Dimostrare che sono uomo cambiato 

È bello 

è dirti amore solo dopo di te ho capito che dovevo essere meglio

Essere degno di trattare una donna come si deve da regina del mio regno e non avrò fretta e non avrò maschera

La carne fredda non ha senso 

E la finzione mi esaspera

Non farà male perché il bene che puoi dare

Non è sofferenza

Ma solo dare quel poco di buono che c’hai 

Se lo capirai, fa la differenza

E forse tu questo lo sai

Ma io non lo sapevo, me l’ero forse dimenticato?

Forse è per quello che temevo di essere veramente innamorato?

Lasciarmi andare fa un male cane

anche perché sento ancora delle catene

Come andare sulla neve

Come andare a puttane ma

Ora è il caso di dormire

Spero domani passerà

Dormi bene, che il dolore ora

É solo il modo che trovo per provare ancora a farmi perdonare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: