Questo è dedicato a te
Che muori tra i sogni di rithm n blues
Che voli ma questo blu che è dipinto di più
Di più come la voglia che hai di fare
Di più come il divario che c’è
Tra terra e mare
Amare
Quest’affare sconosciuto
Persa nei consigli che raccogli in questi messaggi d’aiuto
Blues come il funky a basse frequenze
Blues come le varie conseguenze
Che agiscono sulla tua parte primordiale
Prima norma essere normale
Tale e quale
Qual è la strada che ci porta alla felicità
Quale non si reffa
Navigo ancora la notte come Neffa
Ma in cattività
Qua l’attività
È figlia di concetti labili
Di progetti fragili
Di speranze ed illusioni e sono paragoni
Validi quei suoni
Validi mille ragioni per restare su
Blues come quel blues ma io spingo di più… Ma io spingo di più… Ma io spingo di più…
Ti voglio fare bene
Stare insieme
Supportare le tue decisioni imprecisioni
Lasciano il tempo che trovano
Lascia quel tipo e vieni qui da me
Fatti trasportare dal mio flow guardiamo
Come guardiani del faro
Le ombre delle navi sono cavi lontano
Via dalla povertà di spirito
Siamo sincope e libido
Critico il mio senso cinico
In flussi di coscienza in trasparenza
Sul tappeto ritmico. Mi fido
Come di un caro amico del tuo sguardo trasparente
Del tuo essere intransigente
Tra la gente che mente a se per prima
Cassa e puntina
Fanno la magia
Siamo in empatia, la veggente dei tarocchi
È fuori sintonia. Poi mi tocchi
Mentre tu sei tua io ti sento mia
Siamo in via matti della cura
Come la pace che placa e rassicura
Vivo quest’attimo come un eterno secondo
E immortalo sopra un foglio un secondo eterno e dall’interno ti fecondo.